DI COSA È FATTA LA BONTÀ?

Teorema della Bontà

Di cosa è fatta la bontà?

Verrebbe da dire di cose buone.

Quindi, se prendo materie prime di alta qualità - fior di farina, uova freschissime e controllate, latte genuino, frutta di prima scelta ecc. -, ottengo dolci, dolcetti e specialità salate irripetibili?
Non proprio. L’arte bianca non si improvvisa. Servono esperienza e talento. Il talento è innato ma può essere coltivato e arricchito dall’esperienza.
Allora si parla di vocazione.
La vocazione è proprio quell’alchimia magica che permette a Dolci Bontà di sfornare ogni giorno deliziosi sapori che… ci fanno far pace con il mondo.


ore
0
Buona Colazione

ore
0
Pausa Pranzo

ore
0
Un attimo per te

ore
0
Aperitivo e Degustazione

Chi ben comincia...

Da Dolci Bontà cornetti appena sfornati e altri dolcetti accompagnati da un profumato cappuccino o un aromatico caffè vi sanno mettere di buon umore anche in un giorno di pioggia

Alla scoperta del sapore

Se i viaggi gastronomici sono il tipo di turismo da voi preferito, le degustazioni di Dolci Bontà vi faranno viaggiare tra mari di sapori, colline di gusto e fiumi di profumi.